CARLA FIOCCHI  

 


 

  Presentazione   Carla Fiocchi è nata e vive a Monfalcone. Ha iniziato da autodidatta ma i casi della vita le hanno purtroppo interrotto quelle prime esperienze. Solo dopo parecchi anni, grazie alla frequentazione della Libera Accademia Città di Cividale e agli insegnamenti del maestro Roberto Dolso, si è nuovamente confrontata con la pittura, affascinata soprattutto dallo stile impressionista e dall’avvincente esperienza della pittura en plein air.

Difficile descrivere l’emozionante sfida di dipingere all’aperto, inseguendo i mutevoli effetti della luce e dei colori in natura. Indimenticabile per lei fu lo stage svoltosi nel Sud della Francia, in quella Provenza che ha attirato così tanti artisti con i suoi colori e la luce abbagliante.

Quando la stagione non consente più di dipingere all’aperto, si dedica a riprendere in studio soggetti con prospettive diverse sfruttando gli effetti della luce artificiale.

Anche l’esperienza di realizzare la figura umana armonizzando sulla tela le sensazioni che essa emana è un’altra esperienza interessante, o sfida.

Dal 1998 ha partecipato a numerose mostre collettive e concorsi, conseguendo premi, menzioni e riconoscimenti.

Nel 2013 è presente, alla pagina della Bottega d'arte Amèbe, in un catalogo di un evento collaterale alla 55^ Ed. della Mostra Internazionale d'Arte “La Biennale di Venezia”.


 
             
 




 

Carla Fiocchi si racconta


La mia tavolozza ha toni delicatamente malinconici, ma allo stesso tempo gioiosi e solari, e la luce è sempre protagonista. La tecnica è principalmente olio su tela, oppure su carta.

Ho preso parte a diverse mostre collettive e concorsi nella mia Regione e al di fuori. Alcuni miei lavori si trovano presso collezionisti privati in Italia e all’Estero.

Continuano tuttora le uscite stagionali con il gruppo del maestro Dolso, diventate ormai un appuntamento tradizionale fra vecchi e nuovi amici attratti da una pittura “fisica”.

Primavera 2009. E’ ritornata la stagione che – con le sue lusinghe – invita il pittore di paesaggi a misurarsi nuovamente con i miracoli della natura. Una nuova sfida “en plein air”, che questa volta mi ha portato molto a nord, nei campi di tulipani dei quali l’Olanda è giustamente orgogliosa. Una sfida micidiale. Immergersi in un mare di colori vivacissimi, abbaglianti, coinvolgenti, cercando di trasferire sulla tela le vibrazioni, il respiro e le emozioni di quello spettacolo è stato quasi impossibile. Di conseguenza il risultato pittorico è riuscito alquanto modesto, ma l’esperienza ricavatane è stata ricca di forti e irripetibili sensazioni

 

 

 

 

 

 

 

 

Atelier Bottega d'Arte "Amèbe" dell'artista Gabriella Machne - Via D. Bramante, 1 (Trieste)

Copyright © 2016 - All Rights Reserved


Questo Sito Web utilizza Cookie atti a salvare la sessione del visitatore e svolgere altre attività necessarie al funzionamento del Sito Web come ad esempio salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzarne l’esperienza. Informazioni